Nel post precedente (Irc – Caratteristiche base) ho analizzato le caratteristiche base del mondo Irc, mentre adesso tratterò delle funzioni più avantaze, proponendovi anche una lista dei comandi più complessi ma comunque molto usati durante la sessione di chat. Eccovi dunque una lista di comandi molto utili:

  • /ame “messaggio” (manda un notice su tutti i canali in cui ci troviamo con un messaggio);
  • /amsg “messaggio” (invia su tutti i canali in cui ci troviamo il messaggio immesso dopo il comando;
  • /away “motivo” (permette di andare e visualizzarsi Away, cioè in pausa o non al pc, specificandone il motivo);
  • /clear (pulisce la finestra corrente);
  • /disconnect (forza la sconnessione dal server);
  • /exit (disconnette dal server e chiude il mIRC);
  • /omsg #canale “messaggio” (permette di inviare un messaggio a tutti gli operatori di un canale);
  • /onotice #canale “messaggio” (permette di inviare un notice a tutti gli operatori di un canale);
  • /partall “messaggio” (permette di uscire da tutti i canali allo stesso tempo specificando un messaggio di quit);
  • /kick #canale nick (può essere eseguito solo dagli operatori e kikka dal canale, butta fuori, il nick selezionato);
  • /ban #canale nick o indirizzo (può essere eseguito solo dagli operatori e con questo comando si mette il ban su un nick o indirizzo);
  • /topic #canale topic (il topic è l’argomento di un canale e questo comando può essere eseguito solo dagli operatori e consente di cambiare il topic di un canale).

Questa era una lista di comandi fondamentali che può eseguire ogni user, mentre ora affrontiamo i comandi /mode, che vengono utilizzati molte volte e in diverse occasioni. I seguenti /mode vengono utilizzati dagli operatori di ogni canale:

  • /mode #canale +/-b nick o indirizzo (banna(+) o sbanna(-) un nick o un indirizzo su un canale);
  • /mode #canale +/- o nick (Oppa/deoppa un nick sul canale);
  • /mode #canale +/- v nick (voice/devoice un nick sul canale);
  • /mode canale +/- falgs attraverso questo comando è possibile mettere dei modi al canale sostituendo le flags:
  • s (rende il canale segreto, gli utenti in esso presenti risulteranno essere su nessun canale);
  • p (rende il canale privato);
  • i (rende il canale a invito, cioè che si può entrare solo se si viene invitati da un operatore, attraverso il comando /INVITE nick);
  • n (impedisce l’invio di messaggi dall’esterno del canale);
  • t (imposta che solo gli operatori possono cambiare il topic);
  • m (canale moderato, cioè che possono porlare solo coloro che hanno un grado, chi è senza voice non può scrivere sul canale);
  • c (impedisce l’uso di colori nelle scritte);
  • z (consente l’ingresso al canale solo a user con connessione sicura SSL);
  • u (consente di far eseguire il comando /whois solo agli operatori del canale);
  • R (Consente l’accesso al canale solo agli user che hanno il nick registrato);
  • N (Impedisce a tutti gli utenti di un canale di cambiare il nick);
  • G (sostituisce le parole volgari o non consentite);
  • C (Impedisce di effettuare CTCP nel canale);
  • Q (Gli utenti non vengono rimandati in un altro canale).
  • l “num” (permette di stabilire il numero massimo di utenti che possono stare in un canale);
  • k “passwd” (permette di impostare una parola chiave che ogni utente deve digitare per poter entrare nel canale);

Così come i canali, anche gli users possono avere dei modi, alcuni dei quali possono essere settati attraverso il comando /mode nick +/- flag e in questo caso le flag sono:

  • i (consente di risultare invisibile);
  • w (consente di visualizzare tutti i messaggi inviati dal server agli operatori);
  • T (impedisce che altri utenti facciano CTCP all’utente che imposta tale modo);
  • o (indica che un user è un ircop, questo modo viene impostato automaticamente solo se si è un ircop, cioè coloro che gestiscono un server).

Questa era una lista dei principali e più usati comandi, ma ne esistono ancora moltissimi. Per saperne di più e conoscere tutti i numerosissimi comandi vi dispongo il download delle liste comandi Chanserv, Botserv, Hostserv, Memoserv, Nickserv, Operserv.

Dopo aver analizzato la parte relativa ai comandi di Irc, adesso prendiamo in considerazione le funzioni DCC e CTCP.

Il comando DCC è /dcc nick chat e funziona esattamente come una query ma viene utilizzato per effettuare una connessione diretta con un client senza passare per un server. Dunque è utilizzata per lo scambio di informazioni delicate e quando si vuole evitare il lag di un server. Inoltre attraverso il comando /dcc send nick file è possibile inviare uno o più file ad un utente. Però spesso capita di non poter effettuare connessioni DCC, e cioè è dovuto o dall’utilizzo di socks o da una incorretta impostazione delle Local Info. Per risolvere il problema inviate una DCC chat all’user, poi chidete all’utente di andare sulla finestra Status e fatevi dire l’indirizzo Ip che appare tra parentesi nella riga in cui compare la richiesta di DCC Chat da parte vostra. A questo punto bisogna confrontare l’indirizzo ip che virà l’user con il vostro e se non coincidono bisogna andare nelle Opzioni, su Connect e poi su Local Info e inserire su Ip Address il proprio indirizzo Ip.Dopo aver fatto ciò generalmente il problema si risolve.

    Esistono dei particolare comandi chiamati CTCP che servono ad ottenere determinate informazioni riguardo un user. Il comando CTCP è /ctcp nick “tipo ctcp” . I tipi di CTCP possibili sono:

    • PING (si riceve il lag dell’user pingato);
    • VERSION (si riceve la versione dello script usato dall’user);
    • TIME (si riceve l’ora del computer al quale è stato inviato il CTCP);
    • FINGER (si ricevono altre informazioni sull’user, per esempio l’idle).