I risultati della prima gara del motomondiale Moto GP hanno confermato le aspettative. Eppure nessuno si aspettava una partenza così appassionante.
L’unico rimasto scontento della serata araba è Valentino Rossi, che ha chiuso la gara al quinto posto, cedendo il quarto a Dovizioso, dopo una dura bagarre. E non può che essere deluso della sua Yamaha, che ha preceduto solo due delle sue sorelle (quelle di Toseland e di Edwards). La quarta Yamaha, quella gommata Michelin, si piazza al secondo posto, guidata dal debuttante Lorenzo. Il giovane spagnolo è l’unico a tener testa al campione Casey Stoner, che rimane l’uomo da battere sulla moto da battere.
Se all’inizio la Ducati ha trovato qualche difficoltà, dal settimo giro in poi ha cominciato a “mangiarsi” chi la precedeva e a lasciare ben quattro secondi al secondo classificato.
Terza piazza per Pedrosa, che comunque ha confermato la competitività della sua Honda.
Si chiude, quindi, la prima gara del motomondiale con l’amaro in bocca per Valentino Rossi: non basta il nuovo casco per risollevare le sorti del motociclista pesarese, che discolpa le sue gomme, montate anche da Stoner.
La sorpresa della serata, è invece quella di vedere tre debuttanti nelle prime sei posizioni, senza contare lo sfortunato De Angelis, l’unico a non concludere il gran premio del Qatar.

Di seguito l’ordine di arrivo della gara:
1 Stoner (Ducati)
2 Lorenzo (Yamaha)
3 Pedrosa (Honda)
4 Dovizioso (Honda)
5 Rossi (Yamaha)
6 Toseland (Yamaha)
7 Edwards (Yamaha)
8 Capirossi (Suzuki)
9 De Puniet (Honda)
10 Hayden (Honda)
11 Melandri (Ducati)
12 Hopkins (Kawasaki)
13 Nakano (Honda)