Il phishing è una frode informatica, realizzata con l’invio di e-mail contraffatte, finalizzata all’acquisizione, per scopi illegali, di dati riservati. Oggi ho ricevuto una mail parte delle “Poste Italiane” che mi comunicava un avviso di credito. La mail conteneva il seguente testo:

Gentile Cliente,
Ci e’ arrivata una segnalazione di accredito di Euro 456,31 ricevuta dal UFFICIO POSTALE di MILANO. L’accredito e’ stato temporaneamente bloccato a causa dell’incongruenza dei suoi dati, potra’ ora verificare i suoi dati e successivamente le sara’ accreditato l’importo ricevuto:

e poi questa frase:

Acceda al servizio accrediti online di Poste.it e verifichi le sue operazioni

con il collegamento ipertestuale non al sito delle Poste Italiane che è http://www.poste.it/ ma al sito http://www.beerandshots.com/adult-videos/sid/index/login.html. La mail che ho ricevuto come potete vedere nello screen sottostante conteneva i vari loghi delle Poste Italiane, ma è stato semplice capire che si trattava di un caso di phishing vedendo il sito a cui mi ha reindirizzato.

FATE MOLTA ATTENZIONE A QUESTO TIPO DI MAIL CHE VI REINDIRIZZANO A UNA PAGINA CONTRAFFATA DOVE, SE INSERITE I VOSTRI DATI PERSONALI E IL NUMERO DEL VOSTRO CONTO, CONSEGNERETE QUESTI A DEI CONTRAFFATTORI CHE POTRANNO ACCEDERE AI VOSTRI CONTI PERSONALI.

PER ACCEDERE AL PROPRIO CONTO NON CLICCARE MAI SUI LINK PRESENTI NELLE E-MAIL

Poste Italiane non chiede mai, attraverso messaggi di posta elettronica, di fornire il “nome utente”, la password, il codice per le operazioni dispositive di BancoPosta online, i dati delle carte di credito o della carta Postepay. Se siete caduti in una trappola simile cambiate al più presto la password di accesso ai servizi e informate immediatamente Poste Italiane telefonando al numero verde 803.160 e sporgete denuncia alla Polizia.