Dal 15 Aprile la Microsoft ha reso finalmente disponibile l’atteso Service Pack 1 in lingua italiana per Windows Vista. Tra le novità introdotte con il rilascio del Service Pack 1, vi è l’ottimizzazione delle performance del sistema operativo durante la copia di file e cartelle, operazione che non è stata mai ottimale per Vista.

Sebbene la copia di file possa sembrare un’operazione assolutamente semplice e lineare, l’ottimizzazione dell’utilizzo di una componente coinvolta nel processo può avere impatto negativo sulle altre. Dopo l’applicazione del Service Pack 1 su Windows Vista, le performance ottenibili dall’utente nei vari scenari di copia di file e cartelle saranno almeno identiche a quelle riscontrate nell’utilizzo delle precedenti versioni di Windows. Le modifiche introdotte con il rilascio del Service Pack 1 avranno impatto non solo sulle copie avviate dalla shell del sistema operativo ma anche su analoghe operazioni avviate da applicazioni sviluppate da terze parti, servendosi della funzione API CopyFileEx. Prestazioni migliori rispetto alle precedenti versioni di Windows saranno immediatamente riscontrabili, nel momento in cui ci si trovi costretti a copiare file da sistemi che rispondono con latenza elevata utilizzando reti con una banda molto larga. In questi casi l’operazione di copia potrebbe essere portata a conclusione anche 10 volte più velocemente rispetto a Windows XP.

L’applicazione del Service Pack consentirà poi di ottenere performance migliori durante la gestione delle cartelle comprese e delle risorse condivise in rete locale riducendo al minimo l’occupazione in termini di banda. Stando a quanto dichiarato da Microsoft, gli utenti dovrebbero poi riscontrare benefici nel passaggio da uno stato all’altro, ad esempio nelle fasi di ripristino del sistema dalle modalità di “stand-by” ed ibernazione. Il Service Pack 1 evita anche spiacevoli inconvenienti quali perdite di dati durante la disconnessione o l’espulsione di unità rimovibili formattate con il file system NTFS. Migliorata anche la funzionalità di backup di Vista che adesso supporta anche i file crittografati EFS.
Per quanto riguarda la sicurezza, il Service Pack 1 per Vista applica alcune modifiche al funzionamento di BitLocker, il meccanismo che consente di crittografare l’intero contenuto del disco fisso.

Dunque probabilmente molti resteranno delusi in quanto non vi saranno migliorie per quanto riguarda la velocità del sistema in generale, anzi, come affermano alcuni utenti che hanno installato il service pack 1, l’avvio di Vista risulterà leggermente più lento.

Per il download del Service Pack 1 per Windows Vista cliccate qui.