Oggi, primo maggio, in Italia è la festa dei lavoratori, ma non in tutti i paese del mondo.
È una festa, questa, che affonda le sue radici nella seconda metà del ‘800.
In quegli anni, le battaglie operaie avevano lo scopo di ridurre il numero di ore lavorative giornaliere a otto. Ma solo nel settembre del 1982 si pensò, durante una manifestazione, a New York, di creare una festa che, quattro anni più tardi, sarebbe stata fissata proprio l’1 maggio.
Questa data ha, infatti, un significato molto importante per le lotte operaie, poiché ricorda i primi giorni della dello sciopero, organizzato dai sindacati di Chicago, alla fabbrica McCormick.
I manifestanti furono attaccati senza preavviso dalla polizia, che ne uccise due. Ciò portò all’organizzazione del presidio di Haymarket Square, il 4 maggio.
Questa protesta sarebbe dovuta proseguire senza atti di violenza, ma sfociò in uno scontro fra i lavoratori e la polizia, provocando diverse morti da entrambe le parti.
L’ufficializzazione europea della festa in ricordo dei lavoratori americani, avvenne nel 1889, durante la Seconda Internazionale a Parigi e, due anni più tardi, anche in Italia.
Durante il ventennio fascista, la festività fu spostata al 21 aprile, in coincidenza con il Natale di Roma, e rinominata Festa del lavoro italiano, per essere poi ripristinata nel 1945, alla fine della seconda guerra mondiale.
La festa italiana però, ricorda anche il giorno in cui avvenne la strage di Portella della Ginestra del 1947, nella provincia di Palermo, quando gli uomini di Salvatore Giuliano spararono sulla folla, uccidendo undici adulti e due bambini.

La festa, dagli anni successivi alla strage ai giorni nostri, è stata celebrata senza altri particolari avvenimenti.
Da qualche anno, Cgil, Cisl e Uil organizzano un concerto rock a Roma. Quest’anno, il programma presenta nomi importanti della nuova musica italiana. Sul palco saliranno Elio e le Storie Tese, i Baustelle, i Marlene Kuntz, i Linea 77 e tanti altri gruppi e cantanti.
È possibile leggere il programma della giornata sul sito ufficiale dell’evento.