È uscito Life Beyond Mars: Bowie Covered, un album tributo al Duca Bianco e a Ziggy Stardust, o meglio David Bowie.
Distribuito in Italia da Audioglobe, l’album è nato da un’idea della Rapster, la stessa casa discografica che qualche tempo fa ha pubblicato una raccolta dei maggiori successi dei Radiohead autonomamente, senza che la band britannica potesse discutere sulla struttura del disco.
L’azienda produttrice di musica ha scelto di chiedere la collaborazione ad artisti poco conosciuti al livello mondiale, ma famosissimi per chi ascolta musica elettronica. Si parla di gruppi come Matthew Dear, Heartbreak, The Thing: tutte band che considerano David Bowie come una grande fonte di ispirazione e influenze musicali.
Le band hanno scelto un brano, il loro preferito, dalla lunga lista di canzoni composte dal Duca Bianco, e l’hanno reinterpretato.
Molti di loro hanno scelto di aderire a questo progetto per apparire di più nel panorama musicale mondiale e, infatti, sono gruppi che meritano.

Riposto di seguito la tracklist dell’album e i rispettivi gruppi che hanno eseguito i pezzi:

1. Au Revoir Simone – Oh! You Pretty Things
2. Heartbreak – Loving The Alien
3. Kelley Polar – Magic Dance
4. Leo Minor – Ashes To Ashes
5. Carl Craig Presents Zoos of Berlin – Looking For Water
6. Drew Brown – Sweet Thing
7. Matthew Dear – Sound & Vision
8. Susumu Yokota – Golden Years
9. The Emperor Machine – Repetition
10. Joakim & The Disco – A New Career In Town
11. Richard Walters & Faultline – Be My Wife
12. The Thing – Life On Mars