Un po’ Rino Gaetano, un po’ CCCP. Non si può non fare un paragone del genere. Ma Vasco Brandi dice di non sentirsi all’altezza di questi nomi, fondamentali per la storia della musica italiana. Lui è un semplice cantautore: chitarra e voce.
Già leggendo la firma che ha scelto, però, si nota come, in questo ragazzo di Ferrara, qualcosa di speciale c’è veramente. Compare Le Luci Della Centrale Elettrica al posto dell’autore, nei titoli del videoclip che mi ritrovo a seguire, Per Combattere L’acne.
Le immagini che scorrono, in bianco e nero, deformi, morte, ricordano i quadri espressionisti.
Il testo, invece, parlato, gridato, cantato sottovoce, ispecchia subito le sensazioni che Vasco (Brandi, attenzione, non Rossi) vuole esternare al suo pubblico. La sofferenza, unita alla rabbia di fronte a ciò che va male nella vita di tutti i giorni sono i temi preferiti dal songwriter emiliano. E il contesto è quello della sua città. Cantata e descritta, insieme ai suoi abitanti, per come è oggi e per come la vede e la vive Vasco.
Ma come dice anche nelle sue interviste, le sue canzoni non sono solamente soggettive, ma rispecchiano i pensieri di un’intera cerchia di persone. Vasco vuol dare, ai suoi testi, diversi punti di vista e, con questo pluralismo, riuscire a dare spazio ad ogni persona che osserva e che decide di descrivere.
La musica è decadente. Scaturisce da una situazione drammatica di fondo che non manca mai e che è la vera fonte delle urla che spesso si scorgono fra gli accordi della chitarra acustica.
Ma questo progetto può solo piacere, o non piacere. L’album, da poco pubblicato, preceduto da un EP, è composto da dice canzoni (La Lotta Armata al Bar fra le migliori) molto simili tra loro per stile. Arrangiamento semplice e una forte interpretazione è il binomio vincente per Vasco Brandi.
Come già detto precedentemente, il paragone con Rino Gaetano è inevitabile. L’espressionismo dei testi lo ricorda fortemente. Sono anche citati alcuni versi di una celebre canzone dell’autore crotonese, Ma il Cielo è Sempre Più Blu, nell’ultima traccia dell’album intitolato Canzoni da Spiaggia Deturpata.
Sperando che la carriera di questo artista emergente possa continuare ancora per molto tempo, gustiamoci le sue prime canzoni, prodotte insieme a Giorgio Canali, che l’ha spinto a incidere i suoi pezzi, vedendo in lui ciò che forse manca, da ormai qualche anno, alla musica italiana.
Le Luci Della Centrale Elettrica farà un lungo tour questa estate e le date possono essere consultate sul myspace ufficiale del progetto.
Da segnalare, inoltre, è anche l’interessante blog di Vasco Brandi, raggiungibile con questo link.

Di seguito il videoclip di Per Combattere L’acne:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Z8HzwcbeGFE]