Sono anni che si cerca di scoprire se esiste l’acqua su Marte. Sono anni che si va alla ricerca di forme di vita organiche fuori dal nostro pianeta. Negli anni sono state fatte diverse ipotesi, teorie, ma mai una prova ha portato alla soluzione di questo dubbio.
Oggi una novità: su Marte nevica. O almeno esistono delle precipitazioni atmosferiche sotto forma di neve.
Il tutto è stato rivelato dalla sonda Phoenix. A soli quattro kilometri dal punto dove è atterrata, infatti, sono state individuate delle nuvole dalle quali cadeva neve che, però, si vaporizzava prima di toccare il suolo.
Che la neve esista è ormai certo, ma ora bisogna scoprire se, in passato, questa stessa neve ha mai toccato il suolo. Analisi del terreno marziano hanno permesso di notare la presenza di particelle argillose, che si sono potute creare solamente in presenza di acqua liquida.
Jim Whiteway, dell’università di York, a Toronto, ha dichiarato di aver fiducia in questa spedizione. Ha riferito, infatti, che conta di poter vedere la neve sul suolo di Marte, prima che la sonda Phoenix sia inutilizzabile.