Delude la Juventus che rischia grosso nella trasferta Bielorussa contro il sorprendente Bate Borisov. Gli uomini di Ranieri vanno sotto di due reti dopo soli venti minuti di gioco e devono ringraziare Vincenzo Iaquinta, che riacciuffa i padroni di casa con una splendida doppietta. In testa al girone H va il Real Madrid che conquista tre punti immeritati vincendo sul terreno di uno Zenit San Pietroburgo spumeggiante ma assai impreciso in fase realizzativa.

Secondo pareggio consecutivo per la Fiorentina di Prandelli in questa Champions League 2008/2009. I toscani, dopo la beffa subita due settimane fa sul terreno del Lione, non vanno oltre lo 0-0 casalingo contro lo Steaua Bucarest, complicandosi di parecchio il cammino per l’eventuale passaggio agli ottavi di finale. Partita equilibrata con i padroni di casa che cercano di fare la partita, ma non riescono a pungere, soffrendo parecchio il gioco sulle fasce degli avversari.

La Roma, dopo aver chiuso la prima frazione in svantaggio, per il gol dell’ex milanista Gourcuff, passa in rimonta a Bordeaux tornando in piena corsa per la qualificazione. Grande protagonista della sertata il brasiliano Julio Baptista, autore di una doppietta; di Vucinic l’altro gol dell’undici capitolino. Nell’altro incontro del girone A, continuano a sorprendere i rumeni del Cluj, capaci di bloccare sullo 0-0 il Chelsea di Felipe Scolari.

Solo un pari invece per l’Inter, fermata sull’1-1 a San Siro dal Werder Brema. Per i nerazzurri va in gol, in apertura di gara, Maicon, al quale replica Pizarro (con la complicità dell’estremo difensore Julio Cesar) nella ripresa. Sempre nel girone B, ennesima clamorosa impresa dei ciprioti dell’Anorthosis, che travolgono in casa i greci del Panathinaikos e si portano addirittura in vetta al raggruppamento, a pari merito con gli uomini di Mourinho.