Valencia (Spagna)

“E così sul circuito di Valencia si concluse il campionato!” certamente non è il finale di una favola, ma non possiamo negare che ieri è stato l’ultimo appuntamento di questo campionato bellissimo campionato 2008.

 

L’ultima gara per quest’anno è stata vinta da Casey Stoner, che ha centrato la quinta vittoria del campionato, dominando anche oggi dal primo all’ultimo giro. Dietro di lui Daniel Pedrosa che correva in casa davanti al suo pubblico, al terzo posto Valentino Rossi che sin dalle qualifiche aveva affermato che questa pista non gli era molto congeniale. La gara è stata abbastanza noiosa, si è decisa in nove giri, ma ormai in testa alla classifica non c’era più niente da fare, Rossi è da tempo il re del campionato 2008. Grande gara per Andrea Dovizioso che ha conquistato il quarto posto, dal prossimo anno potrà contare sulla Honda ufficiale e sicuramente non deluderà chi gli ha dato fiducia, il futuro del motociclismo italiano è in mano a piloti come lui e Simoncelli (campione iridato250).

Ma chiudendo il capitolo Valencia, è giunto il momento di tirare le somme su questo campionato, vediamo quali piloti sono stati bocciati e quali promossi:

Rossi: 10  Erano due anni che rimaneva a bocca asciutta, questo campionato per lui ha un sapore particolare! Il Dottore ha provato cosa vuol dire perdere ed è cresciuto, come è cresciuta la sua Yamaha, che dalle clamorose “sverniciate” che subiva due anni fa, è passata col stare davanti anche alla Ducati (Rossi stesso l’anno passato la definì truccata!). Le gomme Bridgestone sono state importanti, gli hanno garantito la giusta sicurezza per correre sereno e come lui sa fare. Ma per vincere gare come Laguna Seca di quest’anno, ti devi chiamare Valentino Rossi da Tavullia  (Pesaro-Urbino), otto titoli mondiali non si vincono per caso.

Casey Stoner: 9 Aveva aperto la stagione con una vittoria schiacciante e l’ha chiusa alla stessa maniera. Questo pilota è stato l’unico in grado di combattere con Rossi e anche vincerlo in certe gara, molti potrebbero dire che aveva la moto migliore, li invito a guardare che risultati si ottengono a correre con una Ducati in MotoGp (Melandri in primis!). L’unico a saper “domare” la potenza di questa moto, l’unico che riesce a piegare in quel modo. Ma tre cadute di seguito in gara non sono permesse a chi vuole vincere il mondiale! Rossi è un campione non ha bisogno della fantomatica storia della “pressione psicologica” inflitta ai suoi diretti rivali,; Casey Stoner è un gran campione, ma come si dice “vince il migliore”.

Pedrosa: BOCCIATO. Honda ufficiale, tutti gli occhi puntati su di lui, è da quando corre in 125 che viene definito “il bambino prodigio delle moto”. Ora non è più un bambino, ed è pure un bel po’ che corre nella classe regina, ma i risultati come mai non arrivano? Forse è ora che la Honda cambi direzione? Nemmeno la Bridgestone (subentrata a Michelin a metà campionato) ha permesso al povero Pedrosa di vincere, addirittura subisce pure un grave infortunio! Al prossimo campionato

Lorenzo: 8 Primo campionato in classe regina per Jorge Lorenzo, e quarto posto della classifica mondiale. Lo spagnolo è stato un degno scudiero per Valentino Rossi, ha iniziato questo campionato alla grande, poi ha cominciato a cadere un po’ troppo, sette volte senza punti sono troppe, ma ad un debuttante con i suoi piazzamenti si può perdonare questo e altro.

Dovizioso: 8 Un altro debuttante di lusso! Il giovane forlivese in sella a un Honda privata ha fatto grandi cose! Il premio è la quinta piazza in classifica mondiale, proprio davanti ad Hayden e la sua Honda ufficiale. Dal prossimo anno avrà anche lui una Honda ufficiale e allora staremo a vedere cosa sarà capace di fare.

Loris Capirossi: BOCCIATO La scelta della Suzuki l’ha pagata cara, la Suzuki tuttavia l’ha pagato bene, ma solo i soldi non contano! Un campione del suo calibro che corre per non andare oltre il settimo, ottavo posto è davvero triste. Se fosse rimasto in Ducati sicuramente qualche altra soddisfazione se la sarebbe tolta, se oggi la Desmosedici è una gran moto in Ducati lo devono anche a lui. Chissà se farà miracoli il prossimo anno con la Suzuki!

Alex De Angelis: BOCCIATO Anche lui al debutto ma non è stato capace di fare come i suoi colleghi al debutto. Quattordicesimo in classifica mondiale, si è anche chiesto perché la Honda abbia affidato la moto ufficiale per il prossimo anno, ad Elias anziché a lui. Due quarti posti in un anno sono un po’ pochi per certe pretese! Speriamo che l’anno prossimo si rifarà.

Marco Melandri: BOCCIATO Un campionato infernale per lui, meno male che è finito! L’anno passato tanti buoni propositi, il passaggio ad una moto ufficiale, alla Ducati campione del mondo! Ma vista in mano a Melandri la Ducati è tutta un’altra storia, è un ferro! Diciassettesimo in classifica, fa meglio soltanto di West (e di un punto), la vera delusione di questo 2008 è lui! Il prossimo anno andrà in Kawasaki, forse lì solleverà le sue sorti!

Con questo articolo finisce la rubrica sulla MotoGp2008, ringrazio Marco e Tiziano che mi hanno permesso di scrivere su Omniablog, grazie anche a voi lettori è stato un immenso piacere scrivere.

Al prossimo anno,un saluto

Andrea Russo