Da sempre federe al partito democratico statunitense, Bruce Springsteen ha seguito Obama per tutta la sua campagna elettorale e ha intrapreso una tourneè propagandistica a suo favore, durante la quale ha anche presentato brano inedito, dal titolo Workin’ on a Dream.
È sicuramente il personaggio dello spettacolo che più si è impegnato a favore del neo-presidente americano, ma non è ancora finita: è molto probabile che il boss pubblicherà un nuovo album proprio nei giorni più prossimi al 20 gennaio, data in cui Obama si insedierà nella Casa Bianca.
C’è chi parla di un seguito di Magic, dove lo storyteller del New Jersey inserirà i brani scartati dal suo ultimo lavoro, le outsides. C’è chi, invece, parla di un album tutto nuovo, che nasce da questo lungo rapporto fra Springsteen e i democratici.
Il boss avrebbe cominciato a incidere questo ultimo lavoro già lo scorso weekend, subito dopo aver portato a termine il suo lavoro nella campagna elettorale di Obama.
Si ricorda, inoltre, che è stato rilasciato, la notte di Halloween, un altro brano inedito e gratuito direttamente sul sito ufficiale di Springsteen, un blues tratto da una vecchia storia del New Jersey, che potrebbe essere inserito nella tracklist di questo probabile prossimo disco.
È certo che i brani vengano registrati con la E Street Band, con cui il boss è stato invitato per suonare al prossimo Super Bowl.
Si fanno sempre più insistenti, invece, le voci riguardati un nuovo tour mondiale che partirà l’anno prossimo, con date europee ed americane.
Nuovi aggiornamenti al riguardo saranno prontamente comunicati.