cassanoGrande spettacolo e colpi di scena nelle partite di andata di Semifinale di Coppa Italia.
Nel primo incontro, la Lazio riesce ad imporsi per 2-1 contro la Juventus all’Olimpico di Roma.
el primo tempo meglio la squadra ospite che ha chiuso in vantaggio con una rete di Marchionni:cross proprio di Molinaro, respinta della difesa e tiro di Marchionni che, deviato da Kolarov, beffa Muslera. Ma la Juve continua ada essere pericolosa anche e soprattutto con Iaquinta. Non si demoralizza la squadra biancoceleste che nella ripresa cambia volto e ce la mette tutta per non deludere i numerosi tifosi giunti allo stadio. Una sorta di assedio nei confronti dei bianconeri, non abbastanza bravi ad arginare Pandev e Rocchi. Proprio il macedone ha pareggiato i conti, poi Rocchi se ne va in velocità bruciando Chiellini e batte l’estremo difensore avversario per la seconda volta. Per il ritorno tutti i giochi sono aperti.

Il risultato che non t’aspetti lo mette a segno la Sampdoria di Mazzarri che, nel proprio stadio, annienta la corazzata Inter con un perentorio 3-0.
Cassano e due volte Pazzini trafiggono Toldo durante i primi 45 minuti, passeggiando sulle incertezze colossali della difesa avversaria, che in Rivas ha trovato l’interprete peggiore. Mourinho ha tentato la carta Crespo, come contro la Roma, ed effettivamente l’argentino ha sfiorato il gol più occasioni: un grande Castellazzi e un primo tempo incredibilmente da buttare da parte dei nerazzurri, consegnano ai blucerchiati quasi tutta la qualificazione.
Due volte la squadra blucerchiata ha eliminato l’Inter in semifinale di Coppa: nelll’88 e nel ’94, poi arrivarono due dei quattro successi. Ma c’è un ritorno da giocare, la qualificazione non è scontata.