manchester-united-inter-goal-ronaldo-reuters-324_1Ieri si è conclusa anche la fase degli ottavi di finale della Champions League. Si è conclusa con un netta sconfitta dell’Italia, che ha assistito all’eliminazione di Juve, Inter e Roma, superate da tre squadre inglesi.
Risultato peggiore non succedeva dal 2002, eppure le aspettative di quest’anno sembravano più favorevoli per i tifosi italiani.
La prima delusone risale a martedì, al primo turno di ritorno, quando la Juventus ha illuso per ben due volte i suoi tifosi, passando in vantaggio, prima con Iaquinta, poi con Del Piero su rigore, su un Chelsea che non ha perso la testa per tutta la durata del match, riuscendo a pareggiare i conti con Drogba negli ultimi dieci minuti di gioco.
Le altre partite della giornata, ricchissime di gol, si sono concluse con l’eliminazione dello Sporting, del Panathinaikos e del Real Madrid.
La squadra portoghese, forse tramortita dal risultato dell’andata, è stata letteralmente sottomessa dal gioco del Byern Monaco, vincitore della partita di ritorno per 7 a 1. I greci del Panathinaikos sono stati superati dal Villareal per 2 a 1, mentre il Liverpool, quarta squadra inglese ad accedere ai quarti di finale, ha sconfitto il Real Madrid per 4 a 0.
La delusione digli italiani, poi, si è completata il giorno dopo, quando l’Inter è stata superata dal Manchester con un risultato decisamente non meritato. Gli inglesi, infatti, sono riusciti a segnare due gol nei punti cruciali della partita: all’inizio del primo e del secondo tempo.
L’ultima delle italiane, la Roma, ha tenuto i suoi tifosi col fiato sospeso. Dopo la vittoria per 1 a 0, con gol di Juan al 9′, alla fine del tempo regolamentare, l’Arsenal è riuscita ad eliminare i giallorossi ai rigori.
Il quadro per il sorteggio dei quarti di finale viene completato, infine, dalla qualificazione del Porto e del Barcellona, che eliminano rispettivamente l’Atlético Madrid e il Lione.