31^ giornata di Sere A che si gioca di Sabato per via delle festività pasquali, e che è stata contraddistinta da partite molto nervose ed agonistiche, con diversi espulsi e risse in campo.
L’Inter si fa imporre il pari casalingo dal Palermo e in attesa del posticipo di questa sera tra Genoa e Juventus allunga momentaneamente a dieci punti il suo vantaggio sui bianconeri. Il Milan passa di misura a Chievo con una rete di Clarence Seedorf e consolida la terza posizione. Crolla invece la Roma, battuta 4-2 nel derby dalla Lazio, risultato che rischia di essere fatale per la corsa al quarto posto dei giallorossi. All’Olimpico inizia subito malissimo per gli uomini di Spalletti, che incassano due reti nei primi cinque minuti da Pandev e Zarate, poi il gol di Mexes che riaccende le speranze dei suoi, ma nella ripresa Lichtsteiner chiude il conto, poi le espulsioni di Panucci, Matuzalem e Mexes, e nel finale a segno anche De Rossi e Kolarov.

Allunga sui giallorossi la Fiorentina, vittoriosa tra le mura amiche sul Cagliari, che finisce l’incontro in nove uomini per le espulsioni di Agostini e Canini. Continua a deludere il Napoli, che non va oltre il pari a reti bianche nel match del San Paolo contro l’Atalanta. Salvezza quasi matematica per il Siena, vittorioso in maniera travolgente nello scontro diretto con il Bologna e ormai lontano ben dieci lunghezze dalla terz’ultima posizione della graduatoria. Succede tutto nel finale a Torino dove i granata tornano al successo con una rete di Natali a due minuti dal termine e scavalcano proprio il felsinei al quart’ultimo posto. Largo successo della Sampdoria a Lecce con doppietta di Cassano. Si gioca domani, sempre alle 15.00, Reggina-Udinese.
La Juve cade a Marassi 3-2 contro il Genoa nel posticipo della 31ª giornata e perde terreno dall’Inter, che ora ha un vantaggio di 10 punti sui bianconeri. A trascinare la squadra di Gasperini una doppietta di Thiago Motta e l’ex bianconero Palladino, autore del gol decisivo. Ai bianconeri (in 10 nella ripresa per l’espulsione di Camoranesi) non sono bastati i gol di Del Piero su rigore e Iaquinta.

Bologna – Siena 1-4
6° Calaiò (S), 11° Portanova (S), 20° Marazzina (B), 62° Ghezzal (S), 82° Kharja (S)
Chievo – Milan 0-1
53° Seedorf
Fiorentina – Cagliari 2-1
53° Pasqual (F), 85° Vargas (F), 87° Ragatzu (C)
Inter – Palermo 2-2
15° Balotelli (I), 39° Ibrahimovic (I, Rig.), 73° Cavani (P), 76° Succi (P)
Lazio – Roma 4-2
2° Pandev (L), 4° Zarate (L), 10° Mexes (R), 58° Lichtsteiner (L), 80° De Rossi (R), 85° Kolarov (L)
Lecce – Sampdoria 1-3
11° Pazzini (S), 30° Cassano (S, Rig.), 59° Caserta (L, Rig.), 88° Cassano (S, Rig.)
Napoli – Atalanta 0-0
Torino – Catania 2-1
82° Bianchi (T), 85° Martinez (C), 88° Natali (T)
Genoa – Juventus 3-2
Reggina – Udinese