La Fiorentina estromette definitivamente la Roma dalla rincorsa Champions e si candida seriamente per il quarto posto. Una prova di forza della squadra di Prandelli di fronte aduna Roma senza mordente e idee, falcidiata dagli infortuni e psicologicamente affranta. I giallorossi dovranno risollevarsi sotto tutti i punti di vista in questo finale di campionato: sfumato quasi certamente l’accesso alla C. League la squadra di Spalletti ora è costretta a guardarsi alle spalle per non vanificare l’ingresso alla coppa Uefa.
Il Chievo viene fermato in casa dall’Udinese, in una giornata nella quale potevano segnare i punti definitivi per la salvezza, ritenuta “impossibile” fino alla metà del girone di andata, dei veronesi. La tensione per l’obiettivo praticamente ad un passo si fa sentire, soprattutto nel primo tempo, ma quando gli uomini di Di Carlo ritrovano il gioco vengono fermati dal muro alzato dal portiere bianconero Handanovic, in grandissima giornata. D’Agostino completa l’opera trasformando un rigore e segnando a tempo scaduto dopo il momentaneo pareggio di Pellissier.

Juventus fermata sul pareggio sul campo della Reggina. La Reggina viene dalla vittoria in trasferta contro l’Atalanta e ha ricominciato a sperare nella salvezza. La Juve è invece reduce da una settimana di polemiche accese dall’ennesima prova opaca di questo finale di stagione che ha portato all’eliminazione in Coppa Italia che ha premiato la Lazio di Delio Rossi. La partita che ne risulta è divertente, i padroni di casa passano due volte in vantaggio con Barillà e Hallfredsson ma vengono raggiunti dai gol, entrambi nella ripresa, di Del Piero su rigore e di Zanetti.
Il Milan non stecca l’operazione sorpasso e approfitta del mezzo passo falso della Juventus a Reggio Calabria, portandosi al secondo posto della classifica e riducendo temporaneamente il distacco dall’Inter (-7 in attesa di Napoli-Inter). Sono in salute gli uomini di Ancelotti e lo dimostrano i 3 goal rifilati al Palermo: un parziale che avrebbe potuto assumere dimensioni più ampie. Nel bel pomeriggio rossonero spicca il 150esimo goal in serie di Filippo Inzaghi e il 62esimo goal in campionato dell’attacco milanista, il più prolifico della serie A.
Una grossa boccata d’ossigeno per il Bologna che può continuare a sperare nella salvezza, un altro passo falso per il Genoa, superato dalla Fiorentina al quarto posto. I felsinei rimangono ad un solo punto dal Torino, quartultimo, mentre i liguri, attesi dall’infuocato derby della lanterna, ora saranno costretti rincorrere la Fiorentina distante un punto. Papadopulo rivitalizza con qualche accorgimento tattico (difesa a 4) e almeno temporaneamente il disastrato Bologna. In attacco spazio alla coppia Di Vaio-Adailton mentre nel Genoa c’è da registrare il ritorno di Milito dal primo minuto, assente causa infortunio per un lungo periodo.
Cade anche la Lazio, che abbandona le residue le speranze di agganciare la zona Uefa; sfiora l’impresa il Cagliari, che rimonta due gol alla Sampdoria, ma si fa raggiungere nel finale da una rete di Cassano. Nelle zone basse della classifica vincono anche Torino e Lecce.

In una cornice degna delle grandi occasione com’è il San Paolo gremito va di scena il posticipo della trentatreesima giornata di campionato. Il Napoli scende in campo per cercare la vittoria che manca ormai da troppo tempo, la prima della gestione Donadoni. L’Inter ha invece il dovere di mantenere a distanza le inseguitrici soprattutto ora che al secondo posto c’è un Milan rigenerato. Alla fine l’obiettivo di serata lo centrano i padroni di casa che conquistano l’intera posta in palio grazie ad un gran gol di Zalayeta.

Chievo – Udinese 1-2 (giocata ieri)
35° D’Agostino (U, Rig.), 71° Pellissier (C), 90°+3 D’Agostino (U)
Fiorentina – Roma 4-1 (giocata ieri)
6° Vargas (F), 47° Gilardino (F), 67° Gilardino (F), 73° Gobbi (F), 86° Baptista (R)
Bologna – Genoa 2-0
15° Di Vaio (Rig.), 25° Terzi
Lazio – Atalanta 0-1
24° Talamonti
Lecce – Catania 2-1
11° Munari (L), 25° Tiribocchi (L), 47° Martinez (C)
Milan – Palermo 3-0
10° Kakà (Rig.), 19° Inzaghi, 56° Kakà (Rig.)
Reggina – Juventus 2-2
26° Barillà (R), 48° Del Piero (J, Rig.), 69° Halfredsson (R), 73° Zanetti (J)
Sampdoria – Cagliari 3-3
26° Marilungo (S), 43° Marilungo (S), 47° Matri (C), 67° Acquafresca (C, Rig.), 80° Conti (C), 86° Cassano (S)
Torino – Siena 1-0
10° Bianchi
Napoli – Inter 1-0
Zalayeta