elezioni-europeeSi svolgeranno il 6 e il 7 giugno le elezioni per il rinnovo del Parlamento di Strasburgo: i 375 milioni di votanti appartenenti ai 27 Stati membri dovranno scegliere i nuovi 785 deputati. In Italia si voterà sabato 6 (dalle 15 alle 22) e domenica 7 (dalle 7 alle 22).

Gli elettori italiani residenti nei Paesi membri dell’Unione Europea possono votare per l’elezione dei rappresentanti del Paese dove risiedono, o per l’elezione dei rappresentanti italiani. Anche chi si trova in un Paese UE per motivi di studio o di lavoro può votare per i rappresentanti italiani. Le procedure di voto si terranno il 5 e il 6 giugno 2009 presso le sezioni istituite dall’Ambasciata o dal Consolato di riferimento.
Se si rientra in una delle categorie sopra richiamate, si riceverà direttamente a casa, da parte del Ministero dell’Interno italiano, il certificato elettorale con l’indicazione della sezione presso la quale votare, della data e dell’orario delle votazioni. Qualora ciò non avvenga entro il 2 giugno, è possibile contattare l’Ufficio consolare competente per verificare la propria posizione elettorale, ed eventualmente richiedere il certificato sostitutivo. Per conoscere l’ubicazione della propria sezione, è sufficiente consultare il sito della sede diplomatico-consolare di riferimento.
Qualora si desideri votare in Italia pur essendo residente in un Paese UE, occorre farne esplicita richiesta, entro il giorno precedente le elezioni in Italia, al Sindaco del Comune italiano di ultima residenza.
E’ importante ricordare che è vietato il doppio voto: se si vota presso le sezioni istituite all’estero non sarà possibile farlo presso quelle presenti in Italia, e viceversa.
cittadini di altri Stati membri dell’UE residenti in Italia, compresi i cittadini dei Paesi di recente adesione, possono esercitare il loro diritto di voto nel nostro Paese, presentando apposita domanda al sindaco della città di residenza.
I cittadini già iscritti in occasione delle precedenti elezioni europee possono esercitare il diritto di voto nello stesso comune senza presentare una nuova istanza.