in104xdax_2009060428369_1_266x198Due lettere minatorie sono state recapitate al segretario del partito candidato alle elezioni europee, L’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, e al conduttore della trasmissione Rai, AnnoZero, Michele Santoro.
Il plico, contenente una piccola foto di ognuno del rispettivo destinatario, conteneva anche un proiettile di fucile Winchester inertizzato e la scritta “morirai”, composta da caratteri ritagliati dai alcuni giornali.
La lettera per Santoro è arrivata mercoledì alle dodici, all’ufficio posta della Rai e, come spiega Sandro Ruotolo, storico collaboratore e inviato del conduttore televisivo, è stata subito trasferita alla Digos.
È stato anche aperto un fascicolo dalla procura di Roma e si spera di rinvenire eventuali tracce organiche, all’interno della lettera, che potrebbero risultare utili alle indagini.
La stessa lettera, come già detto, è stata recapitata questa mattina, a distanza di pochi giorni, da Di Pietro, alla sede del suo partito. La Polizia è stata subito avvertita, ma ancora non sono stati rilasciate dichiarazioni dall’ex-magistrato che, proprio stasera, animerà l’ultimo incontro della campagna elettorale, a Fondi, con le proteste contro le infiltrazioni mafiose nel territorio.
«Spero non ci sia un collegamento con le minacce ricevute», commenta il senatore Idv Stefano Pedica, mentre la Rai «esprime totale e incondizionata solidarietà e sostegno a Michele Santoro», come si legge nel comunicato stampa.