apple_safariNegli scorsi giorni Apple ha annunciato che, nei primi tre giorni dal lancio, la nuova major release del suo browser, Safari 4 è stata scaricata 11 milioni di volte. Oltre la metà dei download, ossia 6 milioni, sono attribuiti a utenti Windows. Sebbene il numero di download annunciato da Apple sia significativo, nella fazione avversaria c’è chi tiene a sottolineare come il gap con Firefox sia ancora abissale. Asa Dotzler, responsabile dello sviluppo della community di Mozilla, riporta nel proprio blog che Firefox 3.0.11 è stato scaricato circa 150 milioni di volte in sole 24 ore.


“Con oltre 300 milioni di utenti attivi di Firefox, Mozilla è miglia avanti rispetto a Safari in termini di bacino d’utenza”, scrive il giornalista americano Matt Asay su CNet News. Secondo Asay, le migliorie introdotte da Safari 4 “diventano irrilevanti” se paragonate con “il ricco ecosistema di addon” che può vantare Firefox. Dotzler rincara la dose affermando che Safari, similmente a IE, deve la sua attuale base di utenza al fatto di essere integrato in Mac OS X. Il portavoce di Mozilla ritiene che la percentuale di utenti della versione Windows di Safari “è persino più modesta di quella di Opera”, e pertanto “del tutto irrilevante”. Ancora, Dotzler sostiene che se la quota di Safari continua a crescere, il merito non è del fatto che “sempre più persone scelgono Safari”, come affermerebbe Apple: bensì che sempre più persone scelgono il Mac.