Formula 1 - Circuito Silverstone - Gran BretagnaÈ stata una gara senza troppe emozioni quella disputatasi oggi a Silversone. Le due Red Bull hanno dominato dal primo all’ultimo giro. Anzi, dalle prove libere del venerdì alla premiazione dopo la gara.
Il team è stato perfetto, la macchina non ha riscontrato alcun problema e i due piloti si sono dimostrati all’altezza della situazione. All’altezza di un mondiale che fino qualche giorno fa sembrava già chiuso.
Sebastian Vettel ora è più che mai l’unico rivale del leader del mondiale Janson Button. L’inglese della Brawn-GP è sceso sulla pista di casa e, dopo un errore in partenza, è tornato umano, dimostrando che anche la sua monoposto può commettere un passo falso. Da un mediocre terzo posto in griglia di partenza, a un deludente sesto posto alla fine della gara. Gli unici due punti guadagnati da Button, infatti, non possono che impensierire il team di Ross Brawn, che si ritrova Vettel con solo due punti di distacco da Barrichello e “solo” quindici punti dall’inglese.
Mondiale riaperto, quindi? Forse. La risposta la darà la prossima gara, in Germania, a casa di Vettel, che farà di tutto per vincere.
Ma anche se la Brawn-GP dovesse trovare un vero rivale, la Red Bull sarebbe l’unica. I due team, infatti, sono i primi due nella classifica costruttori, rispettivamente con 105 e 74.5 punti. E i loro piloti rientrano nelle prime quattro posizioni del mondiale: Janson Button (64), Rubens Barrichello (41), Sebastan Vettel (39) e Mark Webber (35.5).
Tutti gli altri sembrano troppo lontani nel mondiale, così come nella gara di oggi. La Toyota è riuscita ad ottenere un mediocre settimo posto con Trulli, la Ferrari è arrivata quarta con Massa, che comunque non a mai accennato a un attacco nei confronti di chi lo precedeva, la McLaren, sempre più in crisi, non è andata a punti nemmeno nel circuito di casa: Hamilton si è trovato a lottare con Alonso per il sedicesimo posto.

Di seguito, l’ordine d’arrivo completo del Gran Premio d’Inghilterra:

1 Sebastian Vettel 1:22:49.328ansa_16079869_49350
2 Mark Webber +15.1 secs
3 Rubens Barrichello +41.1 secs
4 Felipe Massa +45.0 secs
5 Nico Rosberg +45.9 secs
6 Jenson Button +46.2 secs
7 Jarno Trulli +68.3 secs
8 Kimi Räikkönen +69.6 secs
9 Timo Glock +69.8 secs
10 Giancarlo Fisichella +71.5 secs
11 Kazuki Nakajima +74.0 secs
12 Nelsinho Piquet +1 Lap
13 Robert Kubica +1 Lap
14 Fernando Alonso +1 Lap
15 Nick Heidfeld +1 Lap
16 Lewis Hamilton +1 Lap
17 Adrian Sutil +1 Lap
18 Sebastien Buemi +1 Lap