64b14d928bd82401b312590aeea96ee7Sachsenring (Germania)

Valentino Rossi trionfa in Germania e conquista la sua 101esima vittoria, ripiazzandosi davanti al compagno di squadra Lorenzo ma con un irrisorio distacco di 99millesimi. Terzo posto per lo spagnolo Daniel Pedrosa che sembra aver ritrovato la forma di un tempo, quarto Casey Stoner  ancora una volta deludente e poco combattivo.

Sin dai primi giri della gara si è capito che questo gran premio se lo sarebbero giocati “i soliti quattro”: Rossi parte veramente bene ma Pedrosa,Lorenzo e Stoner non demordono, infatti quest’ultimo al settimo giro cerca di prendere il largo, ma poi a metà gara subisce l’attacco di Lorenzo e Rossi, infine viene anche sorpassato da Daniel Pedrosa. Inizialmente sembrava avere i numeri per stare con i primi anche il forlivese Andrea Dovizioso, ma la gomma davanti lo tradisce fino a portarlo al ritiro.

Al penultimo giro, in fondo al rettilineo, con una staccata delle sue, Rossi riesce a portarsi davanti a Lorenzo, il quale cercherà di rimettersi al primo posto nello stesso punto, ma Rossi da prova di forza e resiste all’attacco arrivando primo al traguardo con appena 99 millesimi di distacco.

Rossi anche in Germania mostra come questa sia una delle sue migliori stagioni, dove si ritrova a combattere non più con un solo avversario come in passato, ma con almeno tre piloti che riescono a tenergli testa, a riprova di ciò la classifica vede:

Rossi 176 (punti), Lorenzo 162, Stoner 148, Pedrosa 108.

Una notizia che sicuramente non va messa in secondo piano rispetto alla vittoria di Rossi, ci è data da Carmelo Ezpeleta (CEO della Dorna la società che organizza il motomondiale), il quale ha annunciato che dal prossimo anno scomparirà la 250 per essere sostituita da una “sorella minore” della MotoGP, ossia la Moto2.

Non è stato ancora ufficializzato alcun regolamento tecnico ma si parla di motori 600(quattro tempi), quattro cilindri uguali per tutte le moto, una scelta facilmente comprensibile tenendo conto che in 250 essendoci motori  due tempi, lo sviluppo è quasi arrivato al capolinea e le stesse case non investono più in questa categoria, la quale è diventata quasi un monomarca Aprilia.

Il prossimo appuntamento è a Donington Park in Inghilterra, pista amata da Valentino Rossi e nella quale si sono corse delle gran belle gare. Lo stesso Rossi ha dichiarato di voler salutare lo storico circuito con una vittoria, visto che uscirà dal calendario del motomondiale nel 2010.