michael-jackson-s-memorial-omer-bhatti-circled-pic-getty-757157222A meno di un mese dalla scomparsa di Michael Jackson, il mito del re del pop sembra più vivo che mai. Erano inevitabili gli inediti: è disponibile A Place With No Name e, presto, saranno disponibili tanti altri. Erano inevitabili le ipotesi riguardanti la pubblicazione di un album postumo. Era inevitabile che saltasse fuori il progetto cinematografico di Jacko, che sarebbe dovuto partire dopo l’ultimo dei concerti londinesi. Era inevitabile che si parlasse ancora della sua vita privata.
Secondo il Sun, il tabloid britannico, Michael Jackson aveva un quarto figlio. Non uno sconosciuto ma un ballerino norvegese di venticinque anni, che, in passato, partecipò anche alla trasmissione italiana Bravo Bravissimo. Il talento c’è, ma non basta per dimostrare la parentela con il re del pop.
Omer Batthi, questo è il suo nome, era seduto in prima fila ed è salito sul palco, durante la commemorazione del presunto padre. La famiglia Jackson non è sicura della parentela, ma non la esclude. A favore della tesi del Sun ci sarebbe anche un video e una dichiarazione informale di Michael Jackson. Il video ritrae padre e figlio, al ranch Neverland, che scartano i regali di Natale, la dichiarazione, invece, risale al 2004, quando Jacko riferì ad alcuni amici di aver avuto un rapporto nel 1984, dal quale sarebbe nato un figlio.
Non mancano foto, avvistamenti e la netta somiglianza con gli altri fratelli.
Ora, Omer Batthi ha intenzione di confrontare il suo DNA con quello di Michael Jackson, per dimostrare la parentela ed entrare a far parte della famiglia Jackson. Jermaine Jackson ha detto: “Se Omer è suo figlio, è suo figlio: gli daremo l’amore e le cure che già diamo a Prince, a Paris e a Blanket. Non sono sicuro che sia di Michael, però effettivamente questo ragazzo l’ho visto un po’ di volte con lui”.