Nonostante una prestazione abbastanza deludente, la Juventus passa di misura a Siena e resta a quattro punti dalla capolista Inter e a due dalla Sampdoria, entrambe vittoriose negli anticipi di ieri. Perde invece terreno la Fiorentina, battuta in casa nel finale dal Napoli, al termine di un match divertente nel quale i partenopei hanno meritato i tre punti, giocando meglio soprattutto nella ripresa. Clamorosa sconfitta per la Roma, battuta in casa dal Livorno e fischiata sonoramente dai propri tifosi al termine di un incontro nel quale i giallorossi hanno fatto numerosi passi indietro rispetto alle discrete prestazioni offerte nelle ultime giornate.

Male anche la Lazio, alla settima partita consecutiva senza vittorie dopo la sconfitta patita oggi a Bari. Un altro ko anche per il Genoa, reduce dalle due pesantissime sconfitte subite la scorsa settimana in campionato e giovedì in Europa League; i liguri subiscono infatti la rimonta del Cagliari, vittorioso nel finale con una rete di Lazzari. Si avvicina invece alle zone alte della classifica il Palermo, passato solo nel finale contro una buona Udinese. Seconda vittoria consecutiva per l’Atalanta (alla quale sembra giovare la cura Conte) che piega tra le mura amiche il Parma.
Il Milan è quello di Madrid anche a Verona. Va in svantaggio e ci rimane per più di un’ora, si riprende giocando un secondo tempo a mille, riesce addirittura a vincere nei minuti finali grazie ad uno scatenato Nesta autore di una doppietta.
Intanto l’Inter mantiene la vatta della classifica grazie al successo maturato nell’anticipo serale battendo 2-1 il Catania col gol di Muntari e Snaijder.