Dieci gol: tanti se ne sono visti nell’anticipo serale del dodicesimo turno di Serie A, una spumeggiante Atalanta-Juve che nel secondo tempo ha fatto divertite tifosi e spettatori imparziali. Sette le reti regolari, tre quelle annullate, alla fine il risultato è di 2-5 per la Juve che espugna l’Azzurri d’Italia con una partita bella e senza fronzoli, giocata a viso aperto e in cui i nerazzurri di casa, a dire il vero, non hanno lesinato impegno e coraggio. Primo tempo abbastanza soporifero rinvigorito dai due lampi juventini, o meglio “Camoranesiani“: doppietta dell’oriundo e tutti negli spogliatoi. Nella ripresa valzer del gol: da Ceravolo a Melo, da Valdes a Diego, fino a Trezeguet. Tre punti per la Juve, ottimo calcio in quel di Bergamo.

Sotto il diluvio di Roma la Lazio e il Milan si sfidano con l’obiettivo comunque della vittoria, padroni di casa sono in crisi profonda mentre la squadra di Leonardo deve provare a restare in scia di Inter e Juventus. La partita non è vivacissima ma comunque emozionante, i tre punti alla fine li conquistano i rossoneri grazie alle reti brasiliane di Thiago Silva e Pato. Inutile il gol del 2-1 siglato in avvio di ripresa dai biancocelesti grazie ad una deviazione sfortunata dello stesso Thiago Silva su conclusione di Zarate. Per la squadra di Lotito arriva la quinta sconfitta di questa stagione, la seconda in quattro giorni dopo il tonfo di coppa con il Villareal.

Grazie a questo risultato, i rossoneri scavalcano la Sampdoria, all’ennesimo ko in trasferta, questa volta sul terreno del Cagliari, vittorioso con due reti nei minuti finali. I blucerchiati vengono così agganciati anche dalla Fiorentina, corsara a Udine con un gol di Vargas allo scadere.

Poker del Genoa, trascinato da una doppietta di Crespo e un po’ distratto nel finale, quando rischia di subire la clamorosa rimonta del Siena. Continua ad andare a gonfie vele il campionato di Parma e Bari, passate rispettivamente su Chievo e Livorno; battuta d’arresto invece per il Palermo, che a Bologna si trova di fronte uno scatenato Zalayeta.



Catania – Napoli 0-0
Atalanta – Juventus 2-5
37° Camoranesi (J), 38° Camoranesi (J), 52° Valdes (A), 56° Felipe Melo (J), 72° Ceravolo (A), 85° Diego (J), 88° Trezeguet (J)
Bari – Livorno 1-0
7° Allegretti
Bologna – Palermo 3-1
43° Zalayeta (B), 45°+1 Kjaer (P), 50° Zalayeta (B), 90°+4 Di Vaio (B)
Cagliari – Sampdoria 2-0
86° Conti, 90° Matri
Genoa – Siena 4-2
9° Crespo (G), 19° Crespo (G), 36° Palladino (G), 81° Paolucci (S), 83° Maccarone (S), 90°+1 Floccari (G)
Lazio – Milan 1-2
22° Thiago Silva (M), 36° Pato (M), 65° Thiago Silva (L, Aut.)
Parma – Chievo 2-0
42° Zaccardo, 73° Lanzafame
Udinese – Fiorentina 0-1
85° Vargas
Inter – Roma 1-1