Clamoroso a Recife, Costa Rica batte Italia 1-0, gli Azzurri si complicano incredibilmente il cammino per gli ottavi: la prossima sfida con l’Uruguay diventa praticamente uno spareggio.
Prandelli opta per due cambi rispetto alla partita con l’Inghilterra: fuori Paletta e Verratti, dentro Abate e Thiago Motta. Pinto risponde con lo stesso undici capace di battere Cavani e soci all’esordio.
Il caldo influisce fortemente sul ritmo del gioco, le due squadre si studiano per larghi tratti, poche le emozioni nella prima mezz’ora: un colpo di testa di Duarte alto sulla traversa e un tiro di Thiago Motta da fuori le uniche note di rilievo. Nel giro di due minuti, però, Balotelli ha una doppia occasione creata dalla regia di Pirlo, ma il centravanti azzurro spreca in entrambe le occasioni. Rispondono i centro-americani al 37′ con Bolanos che impensierisce Buffon dalla distanza. Proprio allo scadere, però, arriva il vantaggio del Costa Rica: Diaz è liberissimo di crossare a sinistra, Chiellini è in ritardo su Ruiz che colpisce di testa e infila un Buffon non perfetto nell’occasione. Si va al riposo sull’1-0 per gli uomini di Pinto.
Nella ripresa Prandelli prova a rimescolare un po’ le carte: fuori prima T.Motta (di gran lunga il peggiore in campo), poi Candreva, spazio a Cassano ed Insigne. I due, però, anziché dare imprevedibilità alla manovra, rallentano il gioco sbagliando praticamente tutto ciò che c’era da sbagliare. Nel finale si prova anche con la carta Cerci per Marchisio, ma neanche l’ala del Torino riesce a trovare il guizzo vincente. Nel recupero, addirittura, è Brenes a sfiorare il raddoppio con un tiro a giro che sfiora il palo alla sinistra di Buffon.

Finisce, dunque, 0-1 per loro, la strada “mondiale” si fa improvvisamente ripidissima.