recensione caratteristiche prezzo italia surface pro 4Microsoft ha annunciato i primi dispositivi specificatamente progettati con Windows 10 e Windows 10 Mobile. Fra questi citiamo Lumia 950 e Lumia 950XL, di un nuovo braccialetto per il fitness e, ultimi ma non per importanza, di Surface Pro 4 e Surface Book. Microsoft ha di recente rivelato i dettagli sui processori integrati in questi ultimi due prodotti, mentre sono emersi nuovi dettagli sul rinnovato sistema di dissipazione “hybrid liquid cooling”. In più, sono stati rilasciati anche i prezzi di Surface Pro 4 per il mercato italiano.

Su Surface Pro 4 troviamo nello specifico i seguenti processori:

Intel Core m3-6Y30 di sesta gen. con Intel HD Graphics 515
Intel Core i5-6300U di sesta gen. con Intel HD Graphics 520
Intel Core i7-6650U di sesta gen. con Intel HD Graphics 540

Di seguito riportiamo invece i prezzi dei vari modelli nel mercato italiano. Nel Belpaese non sarà possibile personalizzare la scelta dell’hardware integrato, tuttavia i modelli proposti di base saranno in numero maggiore rispetto a quelli presenti sullo store americano.

Surface Pro 4
CPU Intel Core M Intel Core i5 Intel Core i5 Intel Core i7 Intel Core i7 Intel Core i7
RAM 4 GB 4 GB 8 GB 8 GB 16 GB 16 GB
Storage 128 GB 128 GB 256 GB 256 GB 256 GB 512 GB
Prezzo 1.029 € 1.199 € 1.499 € 1.839 € 2.049 € 2.499 €





Microsoft ha inoltre specificato i modelli dei SoC che saranno presenti su Surface Book. Sul portatile ibrido troveremo solamente Intel Core i5-6300U e Intel Core i7-6600U, entrambi coadiuvati dalla GPU Intel Graphics 520. Tutte le CPU integrano due core, mentre mancano ancora informazioni esatte sulla GPU discreta presente su Surface Book. Al momento tutto quello che si sa è che è una NVIDIA GeForce basata su architettura Maxwell con 1GB di RAM GDDR5 dedicata.

Sono emerse anche nuove informazioni sul particolare sistema ibrido di dissipazione a liquido. L’anno scorso Microsoft utilizzava il liquido per raffreddare l’elettronica di Surface Pro 3, e così fa anche con il nuovo modello. Tuttavia, sebbene il modello precedente smaltisse il calore in un solo punto dello chassis, il nuovo modello utilizza due punti e due heatpipe differenti. Il sistema a liquido utilizzato dalla società è naturalmente molto differente rispetto a quelli che vediamo nei computer di fascia alta.

Il liquido è presente all’interno di un tubo metallico (heatpipe) a contatto con il processore e il vapore che si produce con il calore viaggia all’interno del tubo fino ad arrivare in due punti separati. Qui il vapore si ricondensa in liquido. La capacità di dissipazione del nuovo sistema dovrebbe essere decisamente superiore, a tal punto che Microsoft afferma che Surface Pro 4 è in grado di funzionare a ventola spenta per la maggior parte delle operazioni di tutti i giorni, come ad esempio la navigazione ad internet.
Microsoft ha inoltre specificato i modelli dei SoC che saranno presenti su Surface Book. Sul portatile ibrido troveremo solamente Intel Core i5-6300U e Intel Core i7-6600U, entrambi coadiuvati dalla GPU Intel Graphics 520. Tutte le CPU integrano due core, mentre mancano ancora informazioni esatte sulla GPU discreta presente su Surface Book. Al momento tutto quello che si sa è che è una NVIDIA GeForce basata su architettura Maxwell con 1GB di RAM GDDR5 dedicata.

Quando l’hardware è invece sotto pressione, la ventola si aziona e il calore è trasportato in più punti diversi in modo da poter essere smaltito in maniera più efficace. Grazie al nuovo sistema i vantaggi sono molteplici: Surface Pro 4 sarà più freddo al tatto e la componentistica integrata durerà di più, il tutto accompagnato da performance più elevate (minor thermal throttling) e una rumorosità operativa più controllata.