probabili formazioni consigli fantacalcio portieri assist 14 giornata serie a 2015/2016Eccoci pronti per l’ennesimo weekend di campionato, stavolta si va per le lunghe e si arriva sino a lunedì sera, vero momento clou della giornata di Serie A: proprio in quel momento si affronteranno, infatti, Napoli ed Inter nella sfida che vale il primo posto in classifica. Aprirà le danze, intanto, Torino-Bologna domani alle 18, il Milan ospiterà la Samp nell’anticipo serale, poi via via tutte le altre con il consueto programma a spezzatino dalle 15 di domenica alle 19 del lunedì prima dell’appuntamento del San Paolo.

Sabato 28 Novembre
TORINO – BOLOGNA (Ore 18:00)
Belotti spinge per la conferma nell’attacco granata, l’attaccante reduce da una convincente prestazione nell’ultimo turno. Fermo ai box Benassi, c’è Acquah in mediana al fianco di Vives e Baselli. Fasce occupate da Peres e Molinaro, fuori causa Avelar.
Rossoblu orfani di Mattia Destro squalificato, duello Mancosu-Acquafresca al centro dell’attacco. Da valutare Rossettini afflitto da una acuta dorsalgia, recuperato Maietta dalla frattura alle ossa nasali ma mister Donadoni intenzionato a rilanciare dall’inizio il ristabilito Oikonomou. Non presente tra i convocati, invece, Taider.

Quagliarella non segna da troppo tempo, schieratelo e affiancategli il solito Baselli. La vivacità di Giaccherini e la fisicità di Donsah, invece, le carte vincenti degli ospiti. Lascerei fuori sia Acquah che Diawara, rischio giallo per loro.

MILAN – SAMPDORIA (Ore 20:45)
Nuovo stop per Bertolacci, il centrocampista  ha ravvisato un fastidio alla coscia sinistra e starà fuori almeno due settimane. Mister Mihajlovic prova il 4-4-2 in allenamento, Niang in attacco al fianco di Bacca. In mediana Poli insidia Kucka, mentre in difesa possibili conferme per Abate e Alex. Convocati Adriano e Honda, che hanno smaltito le noie fisiche accusate in settimana.
Stop per Moisander in casa blucerchiata, il finlandese ha lamenta un risentimento muscolare e non fa parte dei convocati. C’è posto per Regini al centro della retroguardia. Squalificato Zukanovic, tocca al ristabilito Mesbah presidiare la corsia mancina. A centrocampo possibile sorpresa Ivan. In attacco Eder con Muriel, seppur l’ultima prestazione non positiva del colombiano lascia speranze di titolarità ad Antonio Cassano.

Bacca è chiamato a riscattare la cattiva prestazione della scorsa settimana, schieratelo. Bene anche Montolivo in mezzo al campo, Fernando non lo limiterà. Meglio Soriano di Kucka, spazio anche ad Eder.





Domenica 29 Novembre
CHIEVO – UDINESE (Ore 15:00)
Nei clivensi Paloschi reclama il posto da titolare, ma Inglese ha ben figurato col Carpi ed il ballottaggio resta aperto. Ai box Izco e Mattiello.

Mister Colantuono deve rinunciare a Wague (affaticamento), è pronto Piris a sostituire il maliano. Sulle fasce ancora Widmer e Edenilson, dalla panchina Adnan. Conferma per Aguirre tra i titolari, conseguente staffetta con Di Natale.

La tecnica di Birsa potrebbe risultare preziosa, bella sfida con Lodi in tal senso. Meggiorini sta vivendo un ottimo momento di forma, terrei fuori Danilo per questo. Meglio Thereau di Cesar nell’altra area.

FROSINONE – HELLAS VERONA (Ore 15:00)
Nelle fila dei ciociari riecco Dionisi dall’inizio, arruolabili anche Tonev e Chibsah. In regia Gucher favorito su Sammarco. Indisponibili Pavlovic e Russo.
Speranza di recupero in extremis per Viviani, il centrocampista degli scaligeri tornato in gruppo dopo la pubalgia. Toni verrà impiegato, ma probabilmente a gara in corso non avendo ancora i 90 minuti nelle gambe. Recuperato Souprayen, OUT Sala, Marquez, Matuzalem, Albertazzi e Romulo.

La spinta di Rosi e l’esperienza di Dionisi sono le due carte da giocare per i padroni di casa, mentre Hallfredsson e Juanito Gomez devono cominciare a regalare soddisfazioni. Male Gucher da un lato, Helander dall’altro.

GENOA – CARPI (Ore 15:00)
Senza Perotti, torna Pandev nel tridente del Grifone con Pavoletti e Lazovic. A disposizione De Maio, che punta a ritrovare posto in difesa.
Niente allenamento per Bianco in casa biancorossa, invece oggi si è riunito al gruppo Borriello che farà parte dei convocati nella sfida di Marassi. Mister Castori orientato a confermare il tandem di attacco Matos-Mbakogu. Fuori anche Spolli e Bubnjic per noie fisiche.

Pavoletti non si può levare dal campo per ora, si sbloccherà Tino Costa. Letizia e Matos i due uomini più pericolosi del Carpi, fuori Lollo e Lazovic.

ROMA – ATALANTA (Ore 15:00)
Occasione per Castan nello scacchiere giallorosso, mister Garcia intenzionato a rilanciare il brasiliano. Recuperato De Rossi, nel tridente Iago Falque dall’inizio dopo il turnover di Bologna. Indisponibili Salah, Gervinho e Totti.
Problemi in difesa per la formazione bergamasca: Dramè, Bellini e Toloi si limitano a Zingonia a lavoro a parte, mister Reja si affiderà a Stendardo e Brivio. Riecco Pinilla che rileverà Denis.

Dzeko ha la responsabilità dell’attacco giallorosso sulle proprie spalle, se la caverà alla grande. Bene anche De Rossi in mezzo se dovesse recuperare, eventualmente non schierate De Roon. La velocità di Moralez darà filo da torcere a Castan o Rudiger, attenzione agli inserimenti di Grassi.

EMPOLI – LAZIO (Ore 18:00)
Ce la fa Mario Rui, dopo il fastidio al ginocchio ravvisato a Firenze. Riunitosi al gruppo in allenamento anche Pucciarelli, in lotta con Livaja per un posto dal 1′ minuto nell’attacco dei toscani. Non desta preoccupazione Saponara, che ha interrotto l’allenamento di giovedì a titolo precauzionale. Conferma per Paredes nel ruolo di playmaker.
Torna Mauricio in coppia con Hoedt al centro della difesa laziale, squalificato Gentiletti. Ritrovata la via del gol, Candreva dovrebbe essere rilanciato dall’inizio in campionato. Punta centrale Klose, favorito su Djordjevic; da monitorare Matri che ha accusato un lieve fastidio al polpaccio contro il Dnipro.

Buon momento di forma per Maccarone, anche Zielinski è particolarmente brillante nell’ultimo periodo. Spazio a Biglia e Candreva fra i capitolini. Lascerei fuori Buchel e Parolo.

PALERMO – JUVENTUS (Ore 20:45)
Nel centrocampo rosanero dovrebbe rivedersi Rigoni dall’inizio, possibile conferma per Brugman che ha ben figurato contro la Lazio. In avanti Vazquez con Gilardino, dalla panchina Quaison e Trajkovski. Ai box Vitiello e Djurdjevic.
Ottimismo a Vinovo per il recupero di Mandzukic, OK anche Evra e Caceres. Maggiori dubbi sull’impiego di Khedira: se il tedesco non dovesse recuperare, è pronto Lemina nel centrocampo bianconero. Dovrebbero ritrovare posto dall’inizio Morata e Cuadrado, reduci dalle panchine contro Milan e City.

Vazquez fra le linee creerà qualche problema a Lemina, mentre Morata avrà vita facile contro Gonzalez. Bonus probabili sia da Marchisio che Rigoni.





Lunedì 30 Novembre
SASSUOLO – FIORENTINA (Ore 19:00)
Tegola Berardi: tre turni di stop per l’attaccante, allora mister Di Francesco ha il dubbio sul sostituto: Politano, Sansone e Floro Flores si giocano due maglie nel tridente. Indisponibili Terranova e Antei.
Viola rientrati da Basilea, concentrazione massima per la sfida contro gli emiliani. OUT Blaszczykowski, fascia destra a Bernardeschi. Sulla corsia mancina Pasqual punta a scalzare Alonso. In attacco ritornano dal 1′ minuto Kalinic e Ilicic dopo il turnover contro l’Empoli.

Vrsaljko vincerà la sfida con Alonso, mentre Bernardeschi avrà la meglio su Peluso, buon match sia per Missiroli che Ilicic

NAPOLI – INTER (Ore 21:00)
Può recuperare Mertens, che oggi a Castelvolturno ha svolto un lavoro a parte sul campo. Non preoccupa Insigne, non sceso in campo contro il Brugge per una lieve contrattura al polpaccio. In difesa dall’inizio Koulibaly, scontato il turno di stop.
Sorprese nella formazione dei nerazzurri: mister Mancini vara il 4-3-3 con la possibile esclusione di Icardi ed il ritorno dall’inizio di Perisic. Riecco Medel, resta fuori Kondogbia vittima di un lieve risentimento ai flessori della coscia destra accusato nell’allenamento di giovedì. Ballottaggi sugli esterni di difesa (Nagatomo/D’Ambrosio e Telles/Jesus).

Saranno Insigne e Perisic gli uomini più pericolosi, ma attenzione anche ad Allan e Guarin. Albiol e Miranda li eviterei per una volta.

PORTIERI CONSIGLIATI:

SZCZESNY – Atalanta

In casa la Roma solitamente subisce pochi gol (solamente 6 fino ad ora, 2 in più dell’Inter) così come l’Atalanta non ne segna. I nerazzurri hanno segnato 3 reti, una in più del Frosinone che ha il peggior attacco esterno

 

BUFFON – PALERMO

La Juventus sta vivendo un buon momento e pare aver sistemato definitivamente la difesa. Il Palermo in casa è molto incostante e in generale non segna molto.

 

PERIN – Carpi

Il Genoa punta alla vittoria contro un Carpi ferito. Il Grifone ha subito 5 gol su 17 in casa, mentre i biancorossi faticano a trovare soluzioni offensive convincenti.

PORTIERI SCONSIGLIATI: Sportiello, Belec, Skorupski.